Login

Per la login inserire: username e password

For login you must enter username and password




   Mobile +39 328/6816898
« Indietro

RECANATI

Su Recanati si potrebbe scrivere un libro intero senza riuscire a trasmettere completamente  l'atmosfera che si respira in questo elegante centro del maceratese che sembra sussurrarci di poesia, quiete e bellezza ad ogni passo che facciamo. 


A 296 metri sul livello del mare e con poco meno di 22000 abitanti, Recanati è nota per essere la città natale del più grande poeta italiano, Giacomo Leopardi

Questa stessa città, dove egli ha vissuto tutta la sua infanzia e giovinezza, è stata ispiratrice di molti suoi versi che a loro volta hanno hanno fatto sognare e riflettere milioni di persone nel mondo. 

Oggi è possibile passeggiare per la città e ritrovare i luoghi ispiratori, segnati da targhe in marmo che ne riportano i versi. Qui troviamo la piazzetta del Sabato del Villaggio, il Colle dell'Infinito, la Torre de Il Passero Solitario e molto altro ancora. 

Il palazzo dove Leopardi naque e crebbe si trova ancora nello stesso posto ed è ancora abitato dai suoi eredi. Una parte del palazzo, però, è stata destinata a museo che oggi è possibile visitare con l'aiuto di guide esperte.  

Non ci deve stupire che tanta poesia si sia sprigionata da questa città perché essa è stata da sempre una fucina d'arte ed un magnete per artisti di ogni genere. Qui sono passati Lorenzo Lotto, il Guercino, Caravaggio, Sansovino, Vanvitelli solo per citarne alcuni. Qui è nato Beniamino Gigli, il più celebre tenore del XX secolo. 

Si arriva a Recanati uscendo dall'autostrada A14 a Porto Recanati, e seguendo poi le indicazioni verso Recanati che si trova ad appena 8 chilometri di distanza. 

Una volta giunti a Recanati, oltre a visitare Palazzo Leopardi ed i luoghi ispiratori del poeta, non potete perdere l'occasione di visitare alcuni altri monumenti di grande interesse: 

La Chiesa a Chiostro di Sant'Agostino, del XIII secolo, contiene alcune opere d'arte di grande valore. 

La Caserma dei Carabinieri, una degli edifici dell'Arma, tra i più antichi in Italia. 

La Chiesa di San Vito, originalmente costruita nella metà del 1600 e, in seguito al terremoto del 1700, ricostruita su disegno di Vanvitelli. 

La Concattedrale di San Flaviano, del XIV secolo, dove è tutt'ora sepolto papa Gregorio XII. 

La Chiesa di San Domenico, del XV secolo, con al suo interno un dipinto di Lorenzo Lotto. 

La Chiesa dei Cappuccini, costruita nel 1618, al cui interno è possibile ammirare tele del Caravaggio e del Pomarancio. 

Il Museo Beniamino Gigli all'interno del Teatro Persiani in cui sono conservati abiti di scena, documenti e dischi del grande tenore. 

La Tomba di Beniamino Gigli, all'interno del cimitero cittadino, costruita, a forma di piramide, su disegno dell'architetto Florestano di Fausto. 

Il Castello di Montefiore, ai confini con Montefano, costruito nel basso medioevo. 

Già che siete a Recanati, non potete lasciarvi sfuggire un po' di shopping enogastronomico. Qui potrete trovare ottimi vini ed un meraviglioso olio di oliva

La gastronomia tipica di Recanati comprende gli gnocchi con il sugo di papera, la pagnottelle di Sant'Antonio, il Coniglio in Potacchio e diversi piatti di lumache. 
Non bisogna poi dimenticare il ciauscolo, il salame spalmabile e le frappe, dolci dritti di carnevale. 

Nell'area di Recanati sorgono due importanti aziende conosciute in tutto il mondo I Guzzini e Clementoni. Vale la pena fermarsi a fare un po' di shopping. 

Ecco qui, quindi, un altro luogo incantevole da visitare quando avrete affittato il vostro appartamento vacanza nelle Marche.